PROGETTO SKATING IN THE DARK – CAPITOLO 30

Condividi:Share on Facebook
Facebook

L’AFFIANCAMENTO AGLI ISTRUTTORI COME AIUTO INSEGNANTE

Questa sezione rappresenta un fuori programma rispetto al progetto originario nato dalla collaborazione di Moutie con gli istruttori per la modifica del programma dei trick, dove è emersa una sua predisposizione all’insegnamento che ha spinto gli istruttori a inserirlo nel gruppo dei disabili visivi non nel ruolo di allievo, come prevedeva in origine il progetto, ma come aiuto istruttore. Dal 4 febbraio 2017, giorno d’inizio della sperimentazione sul gruppo dei disabili visivi, Moutie ha dato sia prova di una padronanza nella spiegazione dei trick degna di un insegnante

che di una efficace applicazione delle assistenze.

In questo ambito si è dimostrato un valore aggiunto fungendo da tramite fra la realtà del vedente e quella del non vedente, rappresentando per i disabili visivi un punto di riferimento e un elemento di traino. Viste le sue capacità nell’insegnamento, gli istruttori hanno deciso di verificarle anche in affiancamento nel corso dei normodotati facendogli fare lezione sia in flat,

sia sul rail,

che sul manual pad.

Le assistenze svolte sia su trick basici come l’ollie che su manovre più complesse come il frontside tailslide e le spiegazioni date da Moutie per la correzione degli errori, hanno evidenziato la possibilità di aprire nuove prospettive sulla formazione degli insegnanti spalancando le porte a nuove figure professionali quali potrebbero essere gli insegnanti di skateboard non vedenti che svolgono la loro funzione affiancati da un insegnante vedente sia nei corsi dedicati ai disabili visivi che in quelli per normo dotati.

A cura di:

Paolo Pica
Alessandro Gargiullo
Barbara Macali

Bibliografia

Paolo Pica, Skate. Metodologia tecnica e propedeutica degli elementi base dello skateboard Miraggi Edizioni, Torino 2011.

Paolo Pica – Alessandro Gargiullo, Street and Transition. Approccio alla didattica dello skateboard Full Time Edizioni Sportive, Roma 2017.